In-Folio

Home » Posts tagged 'narrativa'

Tag Archives: narrativa

Romanzo storico: il Rinascimento

Sandro Botticelli, autoritratto

Sandro Botticelli, autoritratto

Il successo della serie tv anglo-italiana I Medici, con Dustin Hoffman, Richard Madden, Stuart Martin, e Annabel Scholey andato in onda sulla RAI nell’ottobre 2016, sembra aver stimolato un rinnovato interesse per il Rinascimento, e già questo è un merito.
Proponiamo, di seguito, un breve percorso di lettura sul Rinascimento. (altro…)

La processione di Cristiano Cavina

Cavina_processioneL’incipit di questo racconto è la frase di Gesù “Lasciate che i pargoli vengano a me” (Matteo 19, 13) ed è proprio la storia di un gruppo di ragazzini coinvolti nella processione del Venerdì Santo quella che Cristiano Cavina ha scritto per la collana Scrittori di Scrittura, Effatà Editrice: La processione del Cristo morto. Via Crucis di paese. (altro…)

Racconti di Natale – Guido Gozzano

christmas-dinnerGuido Gozzano nasce a Torino nel 1883, e nella stessa città la sua breve vita viene interrotta dalla tisi nel 1916. Torino, soprattutto il suo passato risorgimentale, ha un ruolo importante nella sua poetica. L’opera principale di Gozzano è la raccolta poetica I colloqui (1911) ma importanti sono anche le sue raccolte di fiabe. Il Natale di Fortunato è una fiaba sul rovescio di fortuna/sfortuna, gratitudine/ingratitudine. (altro…)

Racconti di Natale – Ferdinando Paolieri

Carl_Larsson_ChristmasFerdinando Paolieri (1878-1928), fiorentino, frequentò il circolo dei pittori macchiaioli, pittore egli stesso, ma dal 1908 si dedicò alla scrittura. Fu influenzato da Renato Fucini e dal suo gusto per la letteratura regionale, in questo solco pubblicò molte raccolte di novelle, tra le quali Novelle toscane (1913), dal quale è tratta il racconto che pubblichiamo, il quale sembra appartenere più al genere della burla (ricorrente nella novellistica toscana) che a quello natalizio vero e proprio. Tuttavia, anche se i protagonisti sono animali, racconta la differenza tra una ricca tavola e la fame, tema tipico dei racconti di Natale. (altro…)

Racconti di Natale – Il rublo fatato

Carl_LarssonRenato Fucini (1843-1921) nacque e visse in Toscana. La sua opera più nota oggi è la raccolta di novelle Le veglie di Neri (1882), ambientate tra la Maremma e i paesi dell’Appennino pistoiese che conosceva bene anche grazie alla sua attività di ispettore scolastico. Tra i contemporanei fu noto anche come poeta, Giacomo Puccini musicò due sue poesie: E l’uccellino, dedicata a un bambino, e Avanti Urania, composta in occasione del varo dell’omonimo piroscafo. Nel 1916 divenne accademico della Crusca. Il racconto che presentiamo, che per alcuni aspetti ricorda Lo schiaccianoci di E.T.A. Hoffmann, è tratto dalla raccolta Il ciuco di Melesecche. Storielline in prosa e in versi, pubblicata postuma nel 1922. (altro…)

Racconti di Natale – Storia di una gallina

DeMarchi_gallinaEmilio De Marchi (1851–1901) nacque e visse a Milano negli anni in cui era fervido il movimento della Scapigliatura, ma fu influenzato soprattutto da Alessandro Manzoni (1785-1873) e dalla sua poetica degli umili. La sua vita professionale e sociale fu guidata da un profondo senso di responsabilità civile. Il racconto che presentiamo fa parte della raccolta Storielle di Natale, pubblicata nel 1880.
De Marchi tradusse in versi le Favole di Jean de La Fontaine, che la casa editrice Sonzogno pubblicò in dispense tra il 1885 e il 1886. (altro…)

Scrittori di Scrittura: Il giovane ricco

Raimo_Rimetti-a-noi-i-nostri-debitiÈ di Christian Raimo e si intitola Rimetti a noi i nostri debiti. Il giovane ricco, il nono libro della collana Scrittori di Scrittura (Effatà Editrice).
L’episodio evangelico dal quale prende spunto è noto: un giovane si avvicina a Gesù e gli chiede cosa debba fare per avere la vita eterna. Gesù gli risponde che deve osservare i comandamenti, ma questo il giovane lo fa già. Allora, replica Gesù, se vuole essere perfetto deve vendere tutti i suoi beni, offrire il ricavato ai poveri, poi seguire il Maestro. Il giovane, angosciato, se ne va. (altro…)