In-Folio

Home » Posts tagged 'cinema'

Tag Archives: cinema

I primati di Macbeth

Macbeth_2015Il Macbeth di Justin Kurzel è un bellissimo film che rimane per giorni negli occhi e nella mente. In Italia è uscito a gennaio 2016, già presentato a Cannes 2015, ben accolto dal pubblico e della critica. Kurzel ha dovuto confrontarsi con numerose versioni precedenti ma soprattutto con un’opera che, tra quelle di Shakespeare, ha una storia particolare. (altro…)

Annunci

Mondi paralleli: da Rodari a Gaiman

I nani di Mantova di Gianni Rodari e Coraline di Neil Gaiman, due libri molto diversi tra loro (indirizzato ai bambini il primo, ai ragazzi il secondo) ma accomunati dallo svelamento di mondi paralleli proprio intorno alle pareti di casa nostra! E, tra le righe, il messaggio di due grandi narratori anche per gli adulti.
(altro…)

CfP – Roma nel cinema italiano

La rivista di italianistica Forum Italicum lancia il call for papers sul ritorno di Roma nel cinema italiano. Dopo Fellini e Pasolini e altri, ora Paolo Sorrentino (La grande bellezza) Gianfranco Rosi (Sacro GRA) e Federico Zampaglione (Tulpa) riportano sul grande schermo la realtà e anche l’immaginario di Roma, il centro storico e la periferia.
Le proposte di contributi entro il 25 novembre 2014. (altro…)

Roma, L’Italiano al Cinema

Dal 17 al 31 luglio 2014 la Casa delle Traduzioni di Roma ospita la rassegna L’Italiano al Cinema, un percorso nella lingua e nella società italiana attraverso il cinema. La rassegna è curata da Cristina Maddoli, già docente di lingua italiana presso l’Università per Stranieri di Perugia e autrice di L’Italiano al cinema (Guerra edizioni, 2004). (altro…)

CfP – Lingue, linguaggi e cinema in Italia

“Lingue, linguaggi e cinema in Italia” è il titolo del convegno, organizzato in collaborazione con l’Ambasciata Italiana a Oslo e l’Istituto Italiano di Cultura, dedicato al tema del plurilinguismo e delle identità letterarie nel cinema italiano.
Si svolgerà presso l’Università di Bergen nei giorni 29-31 ottobre 2014. (altro…)

Thackeray e Tolstoj contro Napoleone

Forse non tutti i lettori italiani potrebbero elencare a menadito i romanzi di William Makepeace Thackeray (1811-1863), eppure il titolo di uno di questi è entrato nel linguaggio comune: Vanity Fair, ovvero La fiera delle vanità in italiano.
Spietato ritratto dell’Inghilterra durante le guerre napoleoniche, Vanity Fair rimane il suo romanzo più celebre, e il più attuale perché non è solo un quadro sociale, è anche (forse soprattutto) uno sguardo sulla natura umana in determinate condizioni, uno sguardo sui caratteri individuali. Non facciamo fatica a riconoscere la protagonista Becky Sharp, la perspicace scalatrice sociale, in tanti personaggi femminili dell’attualità – ma, sarebbe meglio dire, di ogni tempo. (altro…)

Once Upon a Time

once_upon_a_timeUn sortilegio avvolge la cittadina di Storybrook, nel Maine, e gli abiranti non ricordano di essere i personaggi delle fiabe: Biancaneve, Cappuccetto Rosso, Belle, il Grillo Parlante, Cenerentola, Hansel e Gretel… Tutti tranne il sindaco (la regina cattiva) e il signor Gold (Tremotino), che continuano a contendersi il potere, e un bambino in possesso di un libro di fiabe che sa come rompere l’incantesimo…
In questi giorni Rai4 sta trasmettendo le repliche di Once Upon a Time (C’era una volta), una serie americana già trasmessa un anno fa, nell’autunno 2012. Si tratta della attualizzazione di fiabe tradizionali e l’operazione è riuscita sorprendentemente bene, nonostante gli sceneggiatori, Adam Horowitz e Edward Kitsis, siano gli stessi della serie televisiva Lost. (altro…)