In-Folio

Home » Letteratura » T.S. Eliot, Assassinio nella cattedrale

T.S. Eliot, Assassinio nella cattedrale

Togliete le sbarre dalla porta!
Spalancate la porta! Non voglio
che la casa della preghiera, la Chiesa di Cristo,
il santuario diventi una fortezza.
La Chiesa proteggerà i suoi fedeli
con i mezzi che le appartengono, non come
quercia o pietra. La quercia e la pietra
periscono, non restano salde.
La Chiesa invece è fatta per durare.
La Chiesa deve essere, aperta, anche ai nostri nemici.
Aprite la porta!

da Assassinio nella cattedrale (1935)
T.S. Eliot (1888-1965)
premio Nobel per la Letteratura 1948

I versi sono tratti dal dramma teatrale che rievoca l’assassinio dell’arcivescovo di Canterbury, Thomas Becket, in chiesa, il 29 dicembre del 1170.

Traduzione di Tommaso Giglio e Raffaele La Capria
ed. Rizzoli-Bur
 
 
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: