In-Folio

Home » Ragazzi » Il presepe di Bruno Tognolini

Il presepe di Bruno Tognolini

mantegna_adorazione_magiBruno Tognolini ha vinto il premio Storia di Natale, edizione 2011, con il racconto Salvataggio a mezzanotte (pubblicato da Interlinea) che è liberamente ispirato alla Cantata dei pastori, una rappresentazione tipicamente natalizia del teatro napoletano risalente alla fine dei Seicento.
Per la precisione, la prima versione scritta della Cantata è datata 1698 ed è firmata Andrea Perucci, noto commediografo dell’epoca, che però qui usò lo pseudonimo Ruggiero Casimiro Ugone. La Cantata mette in scena una sorta di presepe vivente, o meglio un antefatto del presepe che sembra un vangelo apocrifo. Durante il loro viaggio verso Betlemme, Giuseppe e Maria sono messi in pericoli dai diavoli (Belfagor, Satana, Astarotte) che vogliono impedire la nascita del Bambino, ma gli angeli (primo tra tutti l’arcangelo Gabriele) riescono a sconfiggere i loro piani e il sipario cala sull’adorazione dei pastori e dei pescatori.
Per la verità, Bruno Tognolini aveva già narrato una storia simile nel suo romanzo Lilim del tramonto (2006, ed. Tea), in cui Erode manda il sicazio Zahel sulle tracce del falegname Giuseppe e di sua moglie per impedire la profezia su un re che lo spodesterà, prima di arrivare alla tristemente nota soluzione finale della strage degli innocenti. Il sicario si fa accompagnare da una piccola stracciona incontrata per caso, Lilim, per non destare sospetti e avvicinare più facilmente la coppia. E sarà proprio Lilim ad impedire alla fine, il gesto di Zahel.

Bruno Tognolini ci ha raccontato come è venuto a conoscenza della Cantata della tradizione napoletana solo dopo la pubblicazione del romanzo, e come in questo libro per bambini più piccoli, Salvataggio a mezzanotte, abbia voluto fare una sintesi e una rivisitazione moderna di questa storia semplice e potente che evidentemente è nell’immaginazione dell’uomo da secoli. La storia è ambientata in un presepe dei giorni nostri dove un gatto domestico morde e porta via dal presepe il cattivo di turno. Ma al tempo stesso, la storia racconta come in Palestina un sicario male intenzionato verso la Santa Famiglia viene fermato da un animale feroce, un ghepardo simile a un gigantesco gattone.

Bruno Tognolini è un autore per ragazzi molto affermato, ha scritto per più di dieci anni le storie del Fantabosco per la Melevisione, programma Rai per i ragazzi, e nel 2007 ha vinto il premio Andersen come miglior scrittore italiano per ragazzi. Le illustrazioni di questo libro sono di Pia Valentinis, che nel 2002 ha vinto il premio Andersen come miglior illustratore.
Il libro è stampato su carta ecologica ricavata dalle alghe.
Il premio Storia di Natale di letteratura per l’infanzia viene bandito ogni anno e ospita nella giuria alcuni tra i maggiori esperti italiani di letteratura per ragazzi e collaboratori della rivista Andersen. Una sezione del premio è riservata ai testi degli alunni delle scuole elementari.

Cecilia Barella

Bruno Tognolini, Salvataggio a mezzanotte illustrazioni di Pia Valentinis, ed. Interlinea
 
 
L’articolo è apparso originariamente su La Compagnia del Libro – TV2000 nel dicembre 2011
 
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: