In-Folio

Home » Letteratura » I fiori di Wordsworth

I fiori di Wordsworth

I primi fiori di primavera sono gialli: mimose, acetosella, gelsomino giallo, narcisi, oppure bianchi: bucaneve, pratoline. Forse perché non devono proteggersi da un sole forte, come le genziane blu in alta montagna.

Inauguriamo la primavera con una delle poesie più celebri del Romanticismo inglese, “I wandered lonely as a cloud” nota come “Daffodils” (Narcisi) del poeta William Wordsworth (1770-1850).
Wordsworth è stato uno dei poeti che hanno dedicato più poesie ai fiori senza, tuttavia, concedere nulla al sentimentalismo, al contrario, la sua poesia è stata spesso definita dai critici “mascolina”, energica, splendida e forte come la natura che lo circondava – dedicò altrettante poesie a contadini e allevatori, denunciando anche le loro difficili condizioni di vita.
Qui ammira lo spettacolo improvviso di una distesa di narcisi vicino le rive del lago Ullswater, nel Lake District dove viveva. Di fatto, la poesia decreta il riconoscimento dell’immaginazione, dell’importanza della memoria e della capacità di visione dopo l’epoca del romanticismo, ciò che egli chiama l’occhio interiore.

Erravo solo come una nuvola
Che fluttua in alto su valli e colline,
Quando all’improvviso vidi una folla,
Una miriade di narcisi dorati;
Accanto al lago, sotto gli alberi,
che svolazzavano e danzavano nella brezza.

Continui come le stelle che risplendono
E luccicano sulla via lattea,
Si stendevano in una striscia infinita
Lungo il margine di una baia:
Diecimila ne vidi con un solo sguardo,
Che dondolavano la testa in una danza vivace.

Le onde accanto a loro ballavano; ma essi
Superavano per brio le onde scintillanti:
Un poeta non poteva che rallegrarsi,
In tale gioconda compagnia:
Io miravo e rimiravo – senza pensare
A quale ricchezza lo spettacolo mi aveva portato:

Perché spesso, quando me ne sto steso sul sofa
Distratto o pensieroso,
Essi mi balenano all’occhio interiore
Che è la grazia della solitudine;
E allora il mio cuore si riempie di piacere,
E danza con i narcisi.
(1804)

traduzione di Cecilia Barella

 

Per la verità, William non era solo quel giorno che trovò la distesa di narcisi, ma come spesso capitava era a passeggio con sua sorella Dorothy (1771-1855), due anni prima che scrivesse la poesia. Dorothy, che era un’osservatrice, teneva un diario, a cui lasciava accedere William – nella prima pagina, anzi, dichiara di scriverlo proprio per “fare contento” suo fratello (egli non mancò di essere riconoscente per il sostegno di Dorothy).

15 aprile 1802, giovedì
[…] Arrivati nei boschi oltre Gowbarrow Park abbiamo visto qualche giunchiglia sulla riva e abbiamo immaginato che la piccola colonia fosse nata dai semi che il lago aveva portato sulla spiaggia. Ma proseguendo ne abbiamo viste sempre di più e alla fine sotto i rami degli alberi ne abbiamo notato una lunga striscia, larga più o meno quanto una strada di campagna, che costeggiava la spiaggia. Non ho mai visto giunchiglie tanto belle: crescevano tra le pietre muschiose e tutt’intorno, certe poggiavano le corolle sulle pietre come per riposare su un cuscino, il resto si agitava ondeggiava danzava e pareva ridere sotto il vento che soffiava dal lago. Sembravano così allegre, sempre mutevoli sempre sfuggenti. Il vento soffiava dritto su di loro dal lago. Qua e là si notava un viluppo e più in alto qualche pollone, ma erano così radi che non disturbavano affatto la semplicità, l’armonia e la vitalità di quella strada movimentata. Ci siamo fermati spesso.

Dorothy Wordsworth “I diari di Grasmere” ed. Sellerio, 2002, a cura di Marina Rullo

 

Una curiosità. Nel 1899, il botanico T.R. Hayes, originario proprio di Grasmere, scrisse una guida di 28 pagine: “Flora of the Wordsworth country”, oggi ristampato ma disponibile anche online come patrimonio pubblico.

Cecilia Barella

 

Puoi leggere anche:
Camminando con Wordsworth
Le vite degli altri

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: